Attività 1

Per comprendere come la “openness”, l’apertura (a partire dall’uso delle OER) sta cambiando il modo in cui i corsi saranno progettati ed erogati in futuro, leggi l’articolo successivo (in lingua inglese)

  • "The implications of 'open' for course and program design: towards a paradigm shift?" (click!)

Il contributo presenta una serie di dimensioni di cambiamento relative al design e all’erogazione del corso, connesse con l’introduzione di OER e dell’apertura nel sistema di istruzione e formazione.

Citando il testo: “Le risorse educative aperte hanno un ruolo importante da giocare nell’istruzione e formazione in rete, ma hanno bisogno di essere progettate e sviluppate all’interno di un più ampio contesto di apprendimento che includa le attività fondamentali per supportare l’apprendimento, come l’opportunità per lo studente di essere a sua volta docente e l’interazione tra pari, e all’interno di una cultura di condivisione, come partenariati di pari e altre situazioni che offrano un contesto che incoraggia e supporta la condivisione. In altre parole, le risorse educative aperte richiedono competenze e lavoro duro per essere utili, e venderle come una panacea per l’educazione è più un danno che un bene.”


Uno strumento utile per lavorare con le pratiche educative aperte è la Open Pedagogy Matrix, che è stata creata da Mary Burgess, Tracy Kelly e Amanda Coolidge di BCCampus per un webinar durante l’Open Education Week del 2015.

La matrice incoraggia i formatori a riflettere sulle pratiche aperte mappando l’apertura (di risorse o approcci) in confronto al learning design (ovvero alla progettazione didattica, da incentrata sull’apprendimento ad incentrata sull’insegnamento). Anche se la matrice presenta poli separati – aperto/chiuso e incentrato sull’apprendimento/incentrato sull’insegnamento – gli autori stessi riconoscono che si tratta semplicemente di uno strumento per stimolare la riflessione e la discussione, allo scopo di lavorare verso pedagogie più aperte e incentrate sullo studente. Gli autori danno il benvenuto ad ulteriori contributi alla matrice (soprattutto nel quadrante 1) in questo Google Doc aperto Open Pedagogy examples. Per saperne di più sulla Open Pedagogy Matrix: Open Pedagogy: Moving Forward di Tracy Kelly.

 

continua con il modulo 5...