Rendere accessibile il tuo learning object

Una parte importante delle risorse educative aperte come progetto aperto è il fatto che chiunque le possa usare, per cui ha senso che tu voglia prima di tutto renderle accessibili. Accessibile può significare diverse cose per persone diverse: per lo scopo di questa sessione, intendiamo accessibile come usabile dalla maggior parte possibile di utenti diversi. Ci sono tre aspetti da tenere in considerazione: Tecnologia - Presentazione - Linguaggio

Tecnologia

  1. La stessa tecnologia è usabile da tutti? Ad esempio alcuni tipi di video (Codecs) funzionano solo in alcune piattaforme ma non in altri (ad esempio WMV funziona sui PC Windows e sui telefoni Windows, ma non sempre in Android e di solito non funziona proprio su dispositivi Apple o strumenti che usino iOS);
  2. Come funzioneranno le tue OER per coloro che usano tecnologie di assistenza, come ad esempio ingranditori o lettori di schermo? Ad esempio, alcuni siti web hanno bisogno di una certa dimensione per essere leggibili da questi strumenti, oppure non sono più leggibili una volta ingranditi. Un lettore di schermo legge all’utente l’ALT TEXT contenuto nelle immagini. Hai usato i tag ALT adatti per assicurare che anche questo tipo di utenti possa accedere alla risorsa?
  3. La tua pagina web o la tua piattaforma di apprendimento è compatibile con gli standard di accessibilità o è qualcosa che hai prodotto tu e potrebbe non funzionare per tutti?

    Presentazione

    Molte persone possono leggere, selezionare o vedere meglio le informazioni sia online che in stampa se queste sono visualizzate in un modo particolare. Ad esempio, molte persone con la dislessia leggono più facilmente un carattere Sans Serif (che è un carattere non graziato) e trovano che un carattere nero su sfondo giallo sia il più facile da leggere. Ci sono due cose specifiche che bisogna considerare:

    1. Presentazione originale: quali caratteri, colori, foto e descrizioni hai usato? Hai messo testo sopra le immagini o hai messo le cose in modo disordinato, cosa che potrebbe rendere ansiosi alcuni lettori?
    2. Design adattabile: a volte un documento può essere fatto in modo da essere facilmente adattabile agli utenti con un bisogno specifico. Tra molti altri, questo riguarda quelli creati con Microsoft Office. Ad esempio, se il tuo documento di Word usa la funzione “Stili” e ogni titolo è salvato in stile “Titolo 1”, l’utente può semplicemente adattare quello stile con uno che gli/le è più congeniale e tutti i titoli del documento cambieranno.

    Linguaggio

    Può sembrare un fatto ovvio che la lingua in cui è prodotto il tuo documento influenzi l’uso della tua OER. Tuttavia non è solo questione di lingua, nel senso di lingua nazionale, è anche relativo alle parole che usi. Molte persone hanno difficoltà a leggere parole lunghe, o possono sentire come intimidatori od offensivi alcuni argomenti o termini.

    • Sarebbe meglio evitare le parole lunghe, così come è meglio evitare frasi lunghe. Usare parole semplici può fare la differenza su come altri useranno le tue OER;

    • Se la risorsa è pensata per una traduzione internazionale, pensa anche a come i termini verranno percepiti. Usare termini colloquiali o modi di dire può non funzionare – ad esempio dire “fare un buco nell’acqua”, il cui significato è ovvio per un italiano, può non avere alcun senso per un utente di diversa madrelingua, o avere un senso diverso. Allo stesso modo, alcune parole o frasi che sono usate in modo casuale in alcuni paesi, possono essere considerate offensive o addirittura parolacce in altri.

    • Culture diverse hanno approcci veramente diversi alle situazioni. Usare esempi non comuni od offensivi per persone di cultura diversa è un aspetto che deve essere considerato. Ad esempio, un quesito matematico che interroga su quanta birra è stata consumata in una birreria, potrebbe non essere accettabile per alcuni gruppi religiosi o culturali. Un solo episodio potrebbe non fare la differenza, ma se la risorsa è basata ad esempio su come aprire un bar, allora potrebbe risultare inaccessibile a molti utenti.

     

    continua con l’attività...