Excursus: lo sviluppo di licenze a contenuto aperto

Quando infine lo spirito del movimento open source influenzò il mondo dei contenuti, furono sviluppate le prime licenze utili allo scopo. La prima in assoluto, chiamata Open Content License (OCL), fu creata nel 1998, ma fu rimpiazzata un anno dopo dalla Open Publication License (OPL).

I primi creatori di queste licenze erano esperti di apprendimento, non esperti legali. Le due licenze successive del 2002, GFDL (GNU Free Documentation License) and CC (Creative Commons), si fondano sul lavoro dei predecessori. Nella migliore accezione di “L’OpenContent è morto. Lunga vita all’OpenContent”, il creatore della licenza OPL riconobbe la qualità di Creative Commons nel 2002, dichiarando che non ci sarebbero più stati sviluppi sulla licenza OPL. Per saperne di più (in lingua inglese): clic!

GNU è di fondo una licenza open source, che è poi stata sviluppata e resa disponibile come licenza per altri tipi di lavoro creativo. GFDL e CC-BY-SA sono licenze quasi identiche, tranne che per differenze tecniche. La differenza fondamentale è che, come afferma Creative Commons, ogni copia di un lavoro cui è assegnata una licenza GFDL deve necessariamente includere una copia completa della licenza. Questo non è un grande problema nel software, ma se qualcuno deve stampare un documento GFDL, è legalmente obbligato anche a stampare la licenza, che può essere lunga quanto il documento. Il CC-BY-SA è molto più semplice, poiché richiede attribuzione come richiesto dalla risorsa originaria, che il più delle volte è il nome stesso della risorsa (ad esempio “Azione Pratica”, “Appropedia” o “Jodie Smith”), oppure un titolo o un link.

Per saperne di più: "GFDL vs. CC-by-sa" (clic!)

Un ulteriore interessante sviluppo riguardo alle licenze aperte in Europa è quello della Open Government License del Regno Unito. È applicati a molti ma non a tutti i cosiddetti “Crown Copyright Works” (lavori sviluppati dalle istituzioni pubbliche) ed è compatibile con la licenza Creative Commons Attribuzione (CC-BY). La licenza più essere assegnata a testi, multimedia, database e codici sorgente. Le organizzazioni pubbliche del Regno Unito usano questa licenza e coloro che vogliono utilizzare il loro lavoro devono citarne la fonte.

Per saperne di più: "Open Government Licence" (clic!)

 

concludi il modulo 2...